ALESSANDRO APINTI

Violino

Nato a Gravedona,  inizia gli studi musicali all’età di sette anni presso il Centro Goitre di Colico e successivamente presso l’Isituto Civico Musicale Alto Lario di Dongo.
Si iscrive poi al Conservatorio "G.Verdi" di Como sotto la guida del M° Beppe Crosta; studia musica da camera col M° Paolo Beschi (violoncellista del celeberrimo “Giardino Armonico”) avvicinandosi alla musica antica.
Nel 2000  Vince il premio “Schubert” al Concorso "Terme di S.Giuliano".
Nel 2006 ha studiato prassi esecutiva antica con la clavicembalista Emilia Fadini (nota per il rigore filologico delle “Sonate di Scarlatti”) e si è esibito in concerti di musica antica con organo/clavicembalo e violino, suonando Tartini, Corelli e Bach.

Nel 2006 ottiene una borsa di studio rilasciata dal Rotary Club di Colico.

Dal 2007 studia con il M°Fulvio Luciani, docente del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e allievo del M°Paolo Borciani.
Nel 2008 ha partecipato alla Masterclass di musica da camera diretta dal M° Martin Hornstein (ex violoncellista del Trio Altenberg).
Nel 2009 avvia diverse collaborazioni cameristiche con repertori che spaziano dalla musica barocca alla musica contemporanea.
Partecipa alle Masterclass tenuta dal M°Claudio Mondini e contestualmente temina gli studi diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio "F.Vittadini" di Pavia.
Si esibisce in diversi concerti cameristici collaborando con personaggi di spicco quali il soprano Victoria Schneider Malipiero

Ha intrapreso collaborazioni con diversi cantanti, esibendosi in vari teatri e diverse manifestazioni.

Si è esibito presso il Palazzo Gallio di Gravedona, in un concerto sponsorizzato dal Centro Internazionale di Studi “Riccardo Malipiero”, dove ha ottenuto una borsa di studio.

É fondatore del Quintetto di tango argentino "Timba Porteña", dedicato prettamente al compositore Astor Piazzolla.

È primo violino del "Quartetto Pàrodos", formazione cameristica stabile dopo una decennale esperienza concertistica.